Parola chiave “coerenza”: il caso del progetto “Elio e i Cacciamostri”

novembre 30, 2018
by Arianna Giullori

Per noi di Librì Progetti Educativi una parola chiave è sicuramente “coerenza”.

Noi la definiamo anche “cura”. Non ci accontentiamo dell’apparenza, vogliamo e crediamo nella sostanza. Cosa significa questo? Significa che stiamo molto, molto attenti ai particolari. Anche quelli che – magari – non si notano, come i materiali.

Ecco perché, ad esempio, il progetto “Elio e i Cacciamostri”, che da quattro anni realizziamo in collaborazione e grazie all’impegno di Enegan Spa con l’intento di avvicinare i più piccoli al tema del risparmio energetico nella quotidianità, è realizzato utilizzando carta pietra anche detta carta minerale. Non si abbattono alberi e non si distruggono nemmeno le Alpi Apuane perché questa carta minerale è realizzata con gli scarti, la polvere.

In questo modo il kit è perfettamente coerente sia con le finalità educative del progetto che con quelle del partner Enegan Spa che lo promuove.

Enegan è infatti un’azienda che si occupa di portare luce, gas e telecomunicazioni all’interno delle case e delle imprese di tutta Italia con la mission di fornire energia green, proveniente da fonti rinnovabili, buona per l’ambiente e per le persone.

Elio e i Cacciamostri

Come di consueto per creare il progetto ci siamo relazionati con professionisti ed esperti: sappiamo che non è per nulla scontato riuscire a mettere a disposizione le proprie competenze, riuscire a comprendere le esigenze del committente e rispondere proponendo soluzioni vincenti in linea con tanti parametri, primo il target di riferimento.

Li cerchiamo, i nostri esperti. Deve esserci sintonia, sguardo nella medesima direzione. Non ci basta che siano bravi. Devono essere giusti per noi.

 

La prima idea per questo kit, quattro anni fa, è venuta a Simone Terreni, formatore, storyteller e divulgatore di grande creatività. Le illustrazioni sono invece di Andrea Castellani, designer e animatore dello studio Cartobaleno, che si distingue nel campo dell’illustrazione digitale e collabora con le maggiori case editrici italiane e estere

Cos’è in fondo il risparmio energetico se non una caccia ai mostri che lo minacciano?  Ecco com’è nato “Elio e i Cacciamostri”: i bambini giocano, scoprono i mostri, imparano a riconoscerli e combatterli, grazie alla carta d’identità che ne descrive le caratteristiche i punti di forza, i punti di debolezza. Elio e i suoi amici sono dei supereroi che lottano contro gli sprechi. Ci teniamo ai particolari, dicevamo. Una seconda dimostrazione è l’assonanza, la relazione visiva, dei mostri con gli sprechi. Per noi non poteva che essere uno Yeti, il mostro dello spreco di un frigo tenuto aperto troppo a lungo. E un drago, quello delle luci lasciate accese.

Rendere facili le cose difficili è la nostra mission. Renderle comprensibili e accattivanti per i bambini è la nostra sfida.

In questo caso al kit (che comprende 1 pieghevole guida per l’insegnante, 25 flyer per le famiglie, 1 grande mappa dei mostri dello spreco) è legata anche un’app educativa per imparare giocando, che Enegan mette a disposizione gratuitamente nel sito scuola.enegan.it, su iTunes e Google Play Store. La creatività vogliamo farla crescere sempre. In questo caso i bambini possono anche partecipare a un concorso inventando un nuovo mostro dello spreco e come sconfiggerlo e inviarcelo.

👉Scarica l’APP

Scarica l’APP di “Elio e i Cacciamostri”: un gioco educativo semplice e divertente per imparare i gesti quotidiani per eliminare gli sprechi e tutelare l’ambiente. Per partecipare usa la cartolina qui sotto e fai inventare e disegnare al tuo bambino, un nuovo supereroe amico dell’ambiente. Carica infine il disegno sull’APP dedicata e…in bocca al lupo col vostro disegno! La scuola che ne invierà di più potrà vincere bellissimi premi!

Leave a Comment